• +039 3489211143
  • info@cityart.it

ContactViaPadova36

copertina

Domenica 12 novembre a partire dalle 10.00 lo stabile di via Padova 36, inserito in uno dei contesti più vivaci e multietnici della città, sarà trasformato in una galleria d’arte a cielo aperto con opere e installazioni site specific, alcune delle quali realizzate  con la partecipazione attiva degli abitanti, riunite in un progetto dal forte carattere relazionale.

Sono stati coinvolti 12 artisti contemporanei, di cui 5 giovani under 35, oltre agli alunni dell’Istituto Maxwell che hanno partecipato con un progetto speciale.

CONTACT rientra nell’ambito di Open (your) House, progetto vincitore del “Bando alle periferie” del Comune di Milano, con il quale City Art insieme a Teatro Officina (capofila del progetto), Sonomusica e Tac Teatro intendono rispondere al disagio abitativo e al bisogno di una socialità inclusiva, attraverso una serie di iniziative culturali aperte alla cittadinanza.

CONTACT propone una nuova modalità per costruire esperienze concrete di partecipazione e socialità nei condomini, come già sperimentato con successo nel 2006 in un condominio nella zona Turro.

City Art ha scelto l’edificio di via “Padova36 – Una casa Tante Storie” perché rappresenta un esempio virtuoso, una realtà nata dall’incontro di Enti Pubblici e Privati che hanno realizzato un Housing Sociale, un luogo per la promozione di attività culturali ma anche commerciali rivolte agli abitanti, aperto al quartiere e alla città, dove le diversità diventano ricchezza per facilitare la coesione sociale.

 

Gli artisti: Apostolo, Alessio Binda, Gabriele Buratti, Angelo Caruso, Christian Flores, Adi Haxhiaj, Pino Lia, Elisabetta Oneto, Vincenzo Luca Picone, Roberto Rosso, Patrizia Emma Scialpi, Giovanni Sannino con gli alunni dell’Istituto Maxwell.

 

Gli artisti diventano agenti di un processo collettivo, con interventi che si caricano di nuovi significati e valori, sperimentando nuovi processi e modalità artistiche site specific con opere partecipate e condivise, in cui l’individuo è protagonista con il luogo e l’operazione.

Le installazioni entrano in contatto con le persone che abitano il luogo e si relazionano con il tessuto urbano e sociale. E’ il luogo che diventa opera d’arte, assumendo significati e scambi possibili con la comunità.
Sarà necessario investire non soltanto sui luoghi ma coinvolgere chi li vive, con l’obiettivo di ricostruire diverse narrazioni che i vari soggetti vanno cercando, per riconoscersi nei valori contemporanei.
La Social art è una Land-scape del potenziale espressivo di una comunità, luogo di passaggio e di paesaggi emozionali, in cui interagiscono architettura, arte, design e scienza che giocano la partita del futuro.

Tanto più una città investe nell’arte pubblica, tanto più emerge la sua risorsa distintiva e competitiva, evidenziando la sua identità culturale e quindi potenziando l’economia culturale.
CONTACT è un progetto di City Art, associazione ospitata in uno degli immobili comunali messi a disposizione dall’area Giovani per le associazioni giovanili, attiva da anni sia con mostre e workshop nello Spazio DoloMiti sia con eventi di arte pubblica che si rapportano con il territorio.

scarica la brochure

Testo Critico Jacqueline Ceresoli

Artisti e opere

CONTACT

open (your) house

Progetto d’arte pubblica

Ideato e curato da Angelo Caruso

Testo critico di Jacqueline Ceresoli

Via Padova 36, Milano

Domenica 12 novembre 2017

Inaugurazione ore 11,00

Ingresso libero dalle ore 10,00 alle 18,00

 

Per info, approfondimenti:

City Art, Via Dolomiti 11, 20127 Milano

Cell. 348 9211143

info@cityart.it

http://www.cityart.it/ContactViaPadova36

www.facebook.com/cityartmi/

Cartella stampa su Drive contenete approfondimenti sugli artisti e foto:

https://drive.google.com/drive/folders/0B2RrRiL7S2qYdXZ1aXlUWjFJRkU

Seguici anche su...Share on FacebookPrint this pageEmail this to someone