• +039 3357689814
  • info@cityart.it

LA BELLA ESTATE di Elena Borghi

elena-borghi

 LA BELLA ESTATE

(quasi un omaggio a Cesare Pavese)

una mostra di Elena Borghi
a cura di Pino Diecidue e Roberto Borghi

dal 1 al 15 luglio 2016

 Le opere in mostra sono nate dalla lettura di alcuni libri di Cesare Pavese.

«Non è per caso – ha scritto Giorgio Barberi-Squarotti – se, di tutte le stagioni dell’anno, quella pavesiana per eccellenza è l’estate». È in questo periodo infatti che si diffonde la luminosità satura, all’origine di marcati chiaroscuri, che pervade le pagine di “Feria d’agosto”, “La bella estate” e altri libri in cui il paesaggio è descritto con colori dalle forti valenze mitico-simboliche. Si tratta di un procedimento di matrice pittorica presente nella scrittura di Pavese fin dalle origini. «Le parole che uso – ha riconosciuto lo stesso autore in “Il mestiere di poeta” (1934) – lasciano intendere che a fondamento di questa mia fantasia sta una commozione pittorica».

I lavori su carta e le piccole tele di Elena Borghi rievocano il clima di sensualità esasperata che si percepisce in controluce nelle poesie di “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi”. I corpi femminili tracciati in modo energico ed essenziale dall’artista hanno «violato la terra» e soffrono «l’ombra greve del giorno affollato e diverso» a cui alludono gli ultimi versi di Pavese.

In occasione della mostra l’artista ha realizzato libri d’artista che approfondiscono e sviluppano le suggestioni presenti nelle opere e che saranno esposti in galleria.

La mostra, realizzata in collaborazione con la Libreria Popolare di via Tadino.

Seguici anche su...Share on FacebookPrint this pageEmail this to someone